Mese: marzo 2017

Le illusioni

Vi verrei anche incontro, se solo non andaste nella direzione opposta, accecati dalle parole e dalle promesse. Potrei anche tendevi la mano se solo non foste impegnati a tenere strette le vostre convinzioni e ad evitare enormi ostacoli che siete sicuri non esistano. Vorrei che capiste, usando il cervello e non solo le orecchie, che chi urla non ha niente da dire. Vorrei vostra madre fosse dell’est e le vostre figlie sulla stessa macchina su cui hanno messo la Bordini insultandola. Potrei aiutarvi a capire che l’essere umano, donna o uomo che sia, ha il diritto di esistere e di essere rispettato. Ma poi vi guardo inseguire gli slogan e ammassarvi convinti di essere migliori, portatori sani di una verità che nessuno conosce e allora vi lascio lì, perché rispetto anche le vostre illusioni. Ma non cercate di convincermi, non provate a parlare di onestà e giustizia quando anche voi in fondo sapete che di onesto e giusto c’è ben poco. Vi osservo e un po’ mi dispiace che le belle parole di cui vi riempite la bocca vengono distorte ad uso e consumo del momento. Le vostre illusioni hanno l’unico potere di crollare di fronte alla vostra assenza di lungimiranza.

Annunci